Google Immagini

Google Immagini è il motore di di ricerca delle immagini di Google. Vediamo come posizionarsi su Google Immagini.

Spesso si tente a sottovalutare l’importanza di comparire tra i risultati di Google Immagini, ma oltre il 30% di ricerche su Google fanno comparire immagini in SERP.

Esempio di immagini in serp per la query - abiti da sposa -

Esempio di immagini in serp per la query – abiti da sposa –

Quello che vediamo nell’immagine è il box dedicato alle immagini (SERP features) che compare in SERP per la query di ricerca “abiti da sposa“.

Cos’è Google Immagini

Google Immagini è il motore di ricerca dedicato alle immagini presenti sul web creato da Google.

La ricerca di Google Immagini

La ricerca di Google Immagini

Se nel campo di ricerca eseguiamo, ad esempio, la stessa query vista precedentemente, otterremo il seguente risultato.

Esempio di ricerca su google immagini Esempio di ricerca su google immagini

Quindi una SERP composta esclusivamente da immagini che corrispondono alla ricerca con la possibilità di filtrare per:

  1. dimensione,
  2. tipo (volti, foto, disegni, gif animate, ecc.),
  3. colore,
  4. ora (ultime 24 ore, in settimana, intervallo da selezionare),
  5. diritti di utilizzo.

I bottoni che vediamo nella parte alta sono le ricerche correlate.

Come posizionarsi su Google Immagini

I post disponibili in questa pagina sono dedicati al posizionamento su Google Immagini. Vorrei, però, riassumere gli aspetti fondamentali per l’ottimizzazione delle immagini.

Nome del file

Il nome dei file dell’immagine è il primo elemento che la descrive e deve aiutare lo spider a comprenderne il contenuto.

Testo alternativo e Titolo (gli attributi ALT e TITLE)

Il testo alternativo è ciò che compare nel caso in cui, per qualche motivo, non sia disponibile l’immagine, ma anche quello che viene letto dai dispositivi come descrizione dell’immgine per i non vedenti. Da questo si comprende l’importanza dell’elemento per l’esperienza utente.
L’attributo title, invece, per fare un’associazione, corrisponde al titolo di un post.

Il contesto in cui viene inserita l’immagine

Il contesto è un’altro elemento che il motore di ricerca utilizza per comprendere la pertinenza dell’immagine con le query degli utenti.
Ricordiamoci, a questo proposito, che Google Immagini conduce a delle pagine web, oltre che a delle immagini.

La didascalia

La didascalia rappresenta un grande rafforzativo del contesto, in quanto è il testo destinato proprio a descrivere l’immagine.

Post specifici sull’ottimizzazione delle immagini per Google Immagini

I post che seguono sono dei contenuti specifici che, con grande dettaglio, spiegano come rendere le immagini SEO.


Ricerca inversa immagini da mobile: le soluzioni pratiche

Ricerca inversa immagini da mobile: le soluzioni pratiche

La ricerca inversa, o “per immagini”, permette di cercare l’origine di un’immagine o delle immagini simili utilizzando l’immagine stessa come query di ricerca. Lo strumento più noto per questo scopo è Google Immagini, il quale, però da mobile è abbastanza limitato. Quali soluzioni ci sono? Nel post le approfondiremo vendendo anche Bing Immagini e alcune applicazioni interessanti.

Ricerca su Google Immagini: come usarla al meglio

Ricerca su Google Immagini: come usarla al meglio

Una mini guida per approfondire l’utilizzo della ricerca su Google Immagini per ottenere dei risultati precisi e pertinenti alle nostre query, ma anche tanti spunti di riflessione per chi si occupa di SEO. Approfondiamo le opportunità che offre la ricerca avanzata, i filtri per affinare i risultati, e vediamo come funziona SafeSearch e la ricerca inversa, ovvero la nota ricerca per immagini.

Google Immagini: suggerimenti SEO per migliorare il ranking

Google Immagini: suggerimenti SEO per migliorare il ranking

Google Immagini è la seconda piattaforma di ricerca più utilizzata dopo Google, quindi, probabilmente, ha senso investire nella SEO delle immagini. Tuttavia, da alcuni semplici test che può effettuare chiunque, è chiaro che il messaggio non è sufficientemente chiaro. Vediamo dei consigli utili per ottimizzare alcuni aspetti che consentiranno di migliorare il ranking su Google Immagini e portare traffico al sito web.