Landing Page: cosa non può mancare?

Articolo aggiornato il 31 dicembre 2017

La landing page è uno strumento usato per fare lead generation e attività di web marketing. Come si realizza una landing page efficace?

Nel web marketing, si sente spesso parlare di landing page, e molte volte in maniera non opportuna. Di cosa si tratta? Vediamo come costruire una “pagina di atterraggio” che funziona.

 

 

Cos’è una landing page?

Nel mondo del business, probabilmente, la più grande sfida è convincere il “prospect” ad acquistare, o comunque a compiere un’azione.
Questo è proprio il lavoro che una Landing Page può svolgere per conto nostro.

Di cosa si tratta? Il termine “landing page” è di largo utilizzo

  1. nel web marketing,
  2. nelle attività di lead generation.

Si tratta di una pagina web, solitamente raggiunta dagli utenti attraverso un link sponsorizzato (ad esempio da un annuncio Google AdWords) o una campagna di e-mail marketing, strutturata con il fine di stimolare l’utente a compiere un’azione specifica, che solitamente è rappresentata dalla compilazione di un modulo o un acquisto.

Come creare una landing page di successo

Come creare una landing page di successo

Ho specificato la questione della provenienza proprio perché le landing page, solitamente, vengono realizzate per avere un report specifico di conversioni derivanti da un determinato canale.

Se ben realizzata, una landing page potrebbe rappresentare un sogno che si avvera: “fare i soldi mentre dormiamo“, senza la necessità di personale addetto alla vendita (costoso e dal rendimento variabile), avendo costantemente l’esatta percezione dei costi e del rendimento.

Tuttavia, realizzare una landing page efficace non è un lavoro semplice.. e se non viene svolto come si deve, si trasformerà in un “luogo” triste e desolato.

[Tweet “#webmarketing: quali sono gli elementi che rendono efficace una #landingpage?”]

 

Come si crea una landing page efficace?

Quali sono, quindi gli elementi che fanno la differenza tra una landing page di successo ed una “città fantasma” visitata soltanto da “rotolacampo” occasionali?

La landing page ha un solo e ben definito obiettivo: catturare l’utente e guidarlo verso la conversione, trasformandolo in un lead o facendogli acquistare un prodotto.

 

Quindi, cosa deve fare, in termini pratici, una landing page?

 

Come catturare l’attenzione dei visitatori nella Landing Page

In media, è necessario impiegare meno di 8 secondi per catturare l’attenzione degli utenti.

Landing Pages: UVP efficaci per distinguarsi

Landing Pages: UVP efficaci per distinguarsi

Pensiamo a questo: sono “atterrati” sulla nostra pagina tra tutte le proposte offerte dal web, quindi sappiamo cosa cercano, e sappiamo che hanno fretta di trovare delle risposte.

Come si guadagna velocemente l’attenzione degli utenti?

Questo è il lavoro per una U.V.P. (Unique Value Proposition) ben realizzata.

Per U.V.P. si intende una Proposizione (o meglio Proposta) di Valore Unico, ovvero un messaggi:

  1. chiaro,
  2. convincente,
  3. che indica il motivo per il quale vale la pena acquistare,
  4. che indica il valore aggiunto offerto rispetto alla concorrenza.

 

Prezzi bassi e vasta gamma; comodamente, ad ogni ora e in ogni luogo
– Amazon

Ecco ciò che l’utente deve capire in pochi secondi dopo aver aperto la pagina.

  1. Cosa posso ottenere? Quindi non parliamo di noi stessi, ma di ciò che sta più a cuore all’utente: sé stesso ed i suoi “problemi” (che il nostro prodotto può risolvere).
  2. Questa pagina è migliore o peggiore di quelle dei competitors? Come detto poco fa, il compito della UVP.

[Tweet “Una #landingpage efficace deve catturare l’attenzione dei visitatori. – #webmarketing”]

 

Una landing page efficace comunica in modo semplice, chiaro e non ambiguo

Nel momento in cui un visitatore visualizza la nostra landing page si chiederà:

“Cos’è questa realtà? E’ questo che stavo cercando, o devo tornare indietro?

Rispondere a questa domanda deve essere semplice ed immediato, se vogliamo che l’utente rimanga.

Landing page: il messaggio dev'essere chiaro e non ambiguo

Landing page: il messaggio dev’essere chiaro!

Come sappiamo, quando un visitatore inizia ad esplorare una pagina web, la prima zona che metterà a fuoco sarà quella in alto a sinistra. Studi dimostrano che la maggior parte delle persone seguono un modello a forma di “F” durante la lettura.

Landing page: il modello di lettura a forma di "F"

Landing page: il modello di lettura a forma di “F”

Vale la pena tener conto di tale dinamica in fase di creazione della pagina.

All’interno della sezione guide seo, sono disponibili risorse gratuite per realizzare mappe di calore come questa, e altri strumenti per il tracciamento del comportamento degli utenti (fondamentali per ottimizzare il lavoro delle landing page).

[Tweet “Una #landingpage efficace comunica in modo semplice, chiaro e non ambiguo. – #webmarketing”]

 

Call To Action chiara: una landing page efficace la contiene sempre

La Call To Action (o CTA) è  un elemento chiave della landing page, perché l’obiettivo della pagina è proprio quello di far eseguire un’azione all’utente.

Landing page: realizzare Call to Action vincenti

Landing page: realizzare Call to Action vincenti

Per ottenere tale scopo, consiglio di utilizzare il classico bottone o un link ben visibile: l’utilizzo di elementi familiari all’utente farà aumentare la probabilità di engagement.

Quali sono le caratteristiche di una CTA vincente?

  • Ha un unico obiettivo.
  • Rappresenta l’unica azione realizzabile all’interno della pagina (a questo proposito, consiglio anche l’eliminazione del menù, e di qualunque link non indispensabile).
  • E’ ben visibile (dimensioni edeguate, elevato contrasto con il resto della pagina, posizionamento strategico).
  • Inizia con un verbo (“Scarica“, “Acquista“, ecc.).
  • Esplicita chiaramente ciò che accade se viene intrapresa l’azione.

Per approfondire il concetto di Call To Action, consiglio la lettura del post dal titolo “Facebook marketing: best practices per il business” (nell’articolo, il concetto è applicato a Facebook, ma la sostanza non cambia).

[Tweet “Una #landingpage efficace contiene una chiara Call To Action (#CTA) – #webmarketing”]

 

Una landing page efficace riduce l’ansia

Possiamo considerare, metaforicamente, una landing page come una conversazione di vendita, e, se abbiamo fatto un buon lavoro, di certo nel “prospect” scaturirà il desiderio di compiere l’azione che noi desideriamo.

Landing Page: gestire le obbiezioni degli utenti

Landing Page: gestire le obbiezioni degli utenti

Tuttavia, prima di “chiudere la pratica“, dovremmo considerare altri aspetti derivanti dalla comunicazione impersonale, ovvero le possibili obbiezioni che l’utente potrebbe voler inviarci. Come possiamo agire?

  1. Riflettendo bene sulla proposta, cercando di prevedere le possibili obbiezioni che il prospect potrebbe sollevare. Questa è una buona pratica anche per quanto riguarda le comunicazioni “faccia a faccia“.

    Mettiamoci nei pani del cliente davanti alla nostra landing page ed agiamo di conseguenza.

  2. Mettendo a disposizione degli strumenti per poter inviare comunicazionifeedback e domande. Un form o una live chat, potrebbero essere delle soluzioni tecnicamente semplici e funzionali.
  3. Fornendo agli utenti una garanzia di rimborso.

[Tweet “Una #landingpage efficace riduce l’ansia – #webmarketing”]

 

Una landing efficace trasmette fiducia e credibilità

Lo Scam, oramai, è diffuso ovunque sul web!
Le persone acquistano solo laddove sentono di potersi fidare.. e la fiducia va costruita. Il miglior metodo per farlo, di certo è rappresentato dalle testimonianze degli altri clienti soddisfatti.

Landing page: credibilità attraverso il content marketing

Credibilità attraverso il content marketing

Altre prove che dimostrano la nostra serietà possono derivare da articoli sui giornali e sui social network.

Una strategia molto efficace per aumentare la nostra autorità,  è costituita dal content marketing, ovvero dalla creazione di contenuti multimediali di qualità per la “nicchia” alla quale ci rivolgiamo (post sui blog, e-book, webinar, tutorial, interviste, ecc.).

[Tweet “Una #landingpage efficace trasmette fiducia e credibilità – #webmarketing”]

 

Una landing efficace fornisce qualcosa in cambio

Le landing page, come già detto in precedenza, spesso vengono create per convertire i visitatori in leads, ad esempio effettuando l’iscrizione a una newsletter. Sempre più spesso, viene offerto un contenuto gratuito in cambio dell’azione. In questo caso, la Call To Action indicherà di scaricare un file o di iscriversi ad un webinar.

Landing page: il contenuto di scambio

Landing page: il contenuto di scambio

Un buon venditore conosce l’importanza del rapporto che costruisce con i propri clienti, ed infatti, spesso deve far visita loro più volte prima di concludere l’accordo. Allo stesso modo, in una vendita attraverso una pagina web, il fatto di fornire dei contenuti di alta qualità può favorire la costruzione di tale rapporto.

Una volta usufruito del contenuto (se di qualità), inoltre il modo di porsi dell’utente verso la pagina di vendita non sarà più “freddo” come in precedenza.

[Tweet “Una #landingpage efficace fornisce qualcosa in cambio – #webmarketing”]

 

Ispirato ad un post di scalemybusiness.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.