Creare e-commerce usabili? Ecco 5 consigli pratici

Come possiamo creare e-commerce a misura di cliente? Migliorando la sua esperienza all’interno del nostro sito web. Non sono solo i prodotti ed i prezzi a fare la differenza!

 

Creare e-commerce usabili e customer friendly

Creare e-commerce usabili e customer friendly

Quello dell’e-commerce, attualmente, rappresenta uno dei settori più competitivi in assoluto: i nostri competitors sono “ad un click di distanza“. Se un cliente non ottiene una buona user experience all’interno del nostro sito web, oppure, più semplicemente non gli piace, con un “colpo di mouse” si ritroverà ad acquistare in un negozio più accogliente.

Se si desidera aumentare il numero di clienti ed attirare l’attenzione, è necessario creare e-commerce usabili e il più possibile customer-friendly.

Se siamo ancora convinti che sia sufficiente avere il prezzo basso ed i migliori prodotti sul mercato per vendere online , siamo fuori strada: se non sappiamo far scaturire la fiducia nei nostri confronti, ed i clienti non si trovano a proprio agio tra le pagine del nostro sito web le vendite non si concretizzeranno!

Creare e-commerce: il processo d'acquisto dev'essere semplice!

Creare e-commerce: il processo d’acquisto semplice!

In un sito web di e-commerce, “usabilità” significa

rendere il processo di acquisto più rapido e semplice possibile.

I consigli di questo post sono orientati proprio verso tale obiettivo, il quale mira ad avere tassi di conversione più elevati. Consiglio anche la lettura del post “User experience: come incrementare il traffico e ridurre i “rimbalzi”“.

[Tweet “#ecommerce: scopri 5 consigli per migliorare l’usabilità. #userexperience”]

 

1. Call to Action (CTA) e registrazione

Evitiamo assolutamente di utilizzare form di registrazione con un infinito numero di campi (e magari suddivisi in più step).. in Italia siamo già abbastanza appesantiti dalla burocrazia: cerchiamo si rendere le operazioni semplici e piacevoli agli utenti.
Ricordiamoci che stiamo semplicemente registrando un utente ed in questa fase dati come l’indirizzo, il numero di telefono ed il lavoro che fa sono superflui.

L'importanza delle Call To Action (CTA)

L’importanza delle Call To Action (CTA)

Nella maggior parte dei casi, un indirizzo di posta elettronica ed una password sono ciò che serve! Il resto dell’anagrafica verrà completato nel momento in cui i dati saranno necessari, ad esempio gli indirizzi di spedizione e di fatturazione in sede di conclusione dell’ordine.

Per quanto riguarda la registrazione, ma possiamo estenderlo ad ogni azione richiesta all’utente, mai sottovalutare i bottoni contenenti le Call To Action: rappresentano un valido metodo per aumentare i tassi di conversione e per aumentare l’usabilità del sito web.
Cerchiamo di ragionare sempre quando inseriamo tali elementi: le dimensioni, il font, il colore, il testo, la posizione all’interno della pagina.. tutti  dettagli contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi.

[Tweet “#ecommerce: i form di registrazione e le Call To Action (#CTA). #webmarketing”]

 

2. Permettiamo gli acquisti senza registrazione

Ciò che fa irritare maggiormente gli utenti, come dicevamo precedentemente, sono i processi lunghi, noiosi, ed obbligatori per giungere all’acquisto.

Ricordiamoci che la maggior parte degli acquisti on-line avviene d’impulso.. e più allontaneremo tale impulso dalla conclusione dell’acquisto, e minore sarà la probabilità di conversione.

Creare e-commerce: l'acquisto impulsivo

Creare e-commerce: l’acquisto impulsivo

Consiglierei, quindi, di permettere agli utenti di evitare la registrazione per poter acquistare, proponendola solo ad operazione conclusa.

Tale modus operandi ha tre grandi vantaggi:

  • permetteremo all’utente di far sfogare velocemente l’impulso di acquisto;
  • gli proporremo qualcosa di intelligente che potrà valutare a mente fredda (infatti la registrazione permetterà agli acquirenti di non re-inserire i dati di spedizione e di fatturazione durante gli ordini successivi, e di mantenere uno storico all’interno dell’area riservata);
  • il tasso di abbandono si ridurrà vertiginosamente.

[Tweet “#ecommerce: permettiamo agli utenti di acquistare senza registrazione! #bouncerate”]

 

3. La funzione di ricerca interna

La funzionalità di ricerca interna permette agli acquirenti di trovare velocemente ciò che cercano; questo renderà la loro esperienza di shopping più soddisfacente e meno frustrante.

Creare e-commerce: l'importanza della ricerca interna

Creare e-commerce: l’importanza della ricerca

Chi vorrebbe passare da una pagina all’altra, leggendo tutte le descrizioni dei prodotti del nostro catalogo soltanto per trovare un risultato ricercato?

Consiglierei di utilizzare sistemi di ricerca ad “auto-completamento i quali propongono all’utente i risultati man mano che egli scrive. I tempi di raggiungimento del prodotto desiderato si abbatteranno e l’esperienza degli acquirenti ne gioverà.

[Tweet “#ecommerce: utilizziamo ricerche interne efficaci! #userexperience”]

 

4. La navigazione attraverso le “briciole di pane” (breadcrumb)

Creare e-commerce: le briciole di pane

Creare e-commerce: le briciole di pane

I clienti devono sempre sapere la loro posizione all’interno del sito web, soprattutto durante il processo di acquisto: quanti step sono stati completati e quanti ne mancano per ultimare la procedura?

In assenza di “briciole di pane” i clienti potrebbero facilmente annoiarsi, pensando che il percorso che li attende possa essere molto lungo, ed abbandonare l’acquisto.

Questo tipo di navigazione, inoltre, scendendo ad un aspetto tecnico, permette agli utenti di tornare facilmente indietro ad uno step precedente per correggere eventuali errori di compilazione.

[Tweet “#ecommerce: utilizziamo le briciole di pane! #breadcrumb”]

 

5. La sicurezza ed i contenuti

Nessun sito web di e-commerce può ritenersi completo senza un buon livello di sicurezza dei dati dei clienti ed una corretta gestione dei contenuti.

Creare e-commerce sicuri è fondamentale

Creare e-commerce sicuri è fondamentale

Gli acquirenti devono sentirsi tutelati nell’atto di compiere gli acquisti, quindi è necessario assicurarli del fatto che il nostro sito web di e-commerce è affidabile e possiede tutte le caratteristiche per proteggere la loro privacy.

Ottenere certificazioni come Hacker Safe o VeriSign e l’utilizzo di un certificato SSL aggiornato, sono caratteristiche che di certo contribuiranno a costruire un rapporto di fiducia con i clienti e ad aumentare la sicurezza del loro shopping.

 

Suggeriamo prodotti correlati

Non solo rappresenta un grande risparmio di tempo da parte degli utenti, ma contribuisce anche ad aumentare le entrate e la fidelizzazione dei clienti sul nostro sito web di e-commerce.

 

Evitiamo i “supplementi nascosti

I clienti odiano assolutamente giungere al termine del processo di acquisto per scoprire che il pagamento con PayPal, ad esempio, subisce un supplemento del 2%. Cerchiamo di garantire sempre la massima trasparenza e di evitare i costi a sorpresa, i quali faranno aumentare il tasso di abbandono.

[Tweet “#ecommerce: la sicurezza dei dati è fondamentale! #SSL #hackersafe #verysign”]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.