User experience: come incrementare il traffico e ridurre i “rimbalzi”

Perché la user experience è considerata un parametro importantissimo per la qualità di un sito web? Un cliente torna sempre nel ristorante in cui ha mangiato bene, e manda anche gli amici!

 

Dopo i due post sulla Mobile SEO e sulla scelta della miglior architettura di layout per il mobile, mi  sembrava doveroso chiudere la “parentesi” con un articolo dedicato ad alcuni suggerimenti per migliorare l’esperienza degli utenti che navigano i nostri siti web.

L’ottimizzazione di qualunque sito web, infatti, prima o poi, deve considerare l’importanza della cosiddetta “user experience” (UX).

User Experience: importante per la qualità di un sito web

User Experience: importante per la qualità di un sito web

Come suggerisce il termine stesso, si riferisce alle sensazioni provate dagli utenti durante la navigazione: è chiaro la qualità di tale esperienza e la probabilità che le persone continuino a navigare e ritornino sono direttamente proporzionali.

Offriamo una user experience straordinaria!

Offriamo una user experience straordinaria!

Se un utente giunge al nostro sito, e non siamo in grado di “invogliarlo” a leggere i contenuti che proponiamo, oppure (la peggiore delle ipotesi) dei problemi di usabilità gli impediscono di farlo, noi, essendo ottimisti, abbiamo perso una grande opportunità. In pratica abbiamo lasciato andare via un potenziale cliente senza potergli illustrare la nostra offerta.. considerando la concorrenza che oggi caratterizza il mondo del web possiamo tranquillamente definirlo un errore “costoso“.

Per aumentare, invece, le probabilità che un visitatore esplori il sito web percorrendo, pagina dopo pagina, il cammino che abbiamo delineato per condurlo alla conversione, è necessario concentrare gli sforzi per offrirgli una user experience straordinaria.

 

Perché la user experience è così importante?

La User Experience influenza il ranking di Google

La User Experience influenza il ranking di Google

Offrire una esperienza utente d’eccezione è utile non solo per le motivazioni espresse finora, ma soprattutto perché i motori di ricerca riescono ad ottenere i dati che indicano come le persone interagiscono con i siti web. Tali dati si traducono in qualità dei siti web stessi ed influiscono inevitabilmente nel calcolo del ranking: semplificando il concetto potremmo dire che maggiore è la qualità di un sito web e maggiore sarà la probabilità di ottenere un buon posizionamento all’interno delle SERP.

User Experience e le performances in SERP

User Experience e le performances in SERP

Un esempio molto semplice: se un grande numero di utenti “rimbalza” velocemente dopo aver fatto accesso ad un sito web, è facile intuire che i contenuti che lo compongono non siano rilevanti, oppure che l’usabilità sia scarsa; in ogni caso, in generale, che la qualità non sia adeguata.

Al contrario, se offriamo ai nostri ospiti una esperienza positiva, essi saranno più propensi a linkare il nostro sito web nei propri blog, a condividerlo con altre persone attraverso i social network, a tornare spesso, a rimanere più tempo sulle pagine che lo compongono..  tutte conseguenze che contribuiranno a potenziare le performances sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca.

 

Come migliorare l’esperienza utente di un sito web?

Il modo più semplice di capire gli elementi che costituiscono una buona user experience, è il test “sul campo“. Vediamone qualche aspetto insieme.

 

Facile da usare, navigare e capire
User experience: siti semplici ed usabili

User experience: siti semplici ed usabili

E’ un concetto abbastanza naturale: se un sito web è di bassa qualità, gli utenti ne staranno alla larga.. e la voce si spargerà velocemente. Riflettiamo sull’argomento.. pensiamo a quanti sforzi facciamo per far giungere le persone sul nostro sito web, e con quanta semplicità esse se ne andranno nel caso in cui non lo si navighi con semplicità: basta un semplice click.
Una corretta struttura per il sito web, progettata con logica, dovrebbe essere il primo elemento di riflessione in fase di progettazione.

Alcuni consigli per la creazione di una struttura di navigazione migliore.

    • Aggiungiamo una “action word” alle voci di menù. Utilizziamo, ad esempio “Incontra + nome dell’azienda” invece del classico “chi siamo“, “inviaci un feedback“, “scarica il catalogo“, ecc.. Nei siti web di oggi non ci sono problemi di spazio: usiamolo con criterio!
User Experience: la pertinenza è fondamentale!

User Experience: la pertinenza è fondamentale!

  • Utilizziamo degli “identificatori“, per facilitare la memorizzazione. Esempi: “About + nome del marchio“, “Servizio clienti + nome del brand“, “Download catalogo + nome dell’azienda“, ecc..
  • Inseriamo degli incentivi e degli elementi motivanti sui link testuali.
  • Le tassonomie di comunicazione devono essere realizzate in maniera intelligente e combinate con “call to action“. Un esempio banale potrebbe essere quello di realizzare un menù di navigazione ben organizzato, contenente un prodotto in promozione per ogni categoria selezionata.
  • Cerchiamo di non usare termini generici all’interno dell’anchor text. La pertinenza è fondamentale, sia per gli utenti, sia per i motori di ricerca.

 

Informazioni pertinenti alle query di ricerca
Cotenuti adeguati alle query di ricerca

Cotenuti adeguati alle query di ricerca

E’ inutile mirare a delle parole chiave “calde” se non si dispone dell'”artiglieria” adeguata. Per artiglieria intendo i contenuti pertinenti alle keywords.
Ricordiamoci che lo sforzo dei motori di ricerca è indirizzato verso l’individuazione delle migliori risposte alle domande degli utenti. Considerato questo, se per caso riuscissimo ad eludere le verifiche di pertinenza dei motori di ricerca (oggi una speranza abbastanza remota), di certo non faremmo una bella figura nei confronti degli utenti.

Alcuni consigli per ottimizzare le pagine rendendole “prede” per Google.

  • Scriviamo come se parlassimo al target al quale ci rivolgiamo. Non esistono testi per il posizionamento! O meglio: se creiamo testi ad hoc per valorizzare determinate parole chiave, devono risultare fluidi e naturali. Lavoriamo per gli utenti e non per i motori di ricerca.
    Per qualche suggerimento in più, consiglio la lettura del post dal titolo “SEO copywriting: come scrivere i contenuti“.
  • Contenuti originali e di qualità per una migliore user experience

    Contenuti originali e di qualità

    Ottimizzazione ON-Page. Possiamo trovare infinite risorse sulla seo on-page, ed i concetti ormai sono più che noti. Suggerisco un post ben approfondito e dal quale ho ricevuto dei feedback positivi: “Analisi SEO di un sito web: il vademecum“.
    Mi sento di sottolineare il fatto di evitare il sovradimensionamento dell’ottimizzazione, per impedire che i nostri sforzi vengano considerati dei tentativi di “adescare” i motori di ricerca. Ma soprattutto, evitiamo la generazione di pagine in maniera automatizzata, l’acquisto di link e la creazione di pagine “doorway“.

  • Costruiamo siti con contenuti originali e di qualità. A questo proposito, suggerisco un’intervista a Francesca Zadra dal titolo “Web Writing: l’arte di scrivere per il web“.

 

Ben progettato e compatibile con i browser e i dispositivi

Chi naviga sul web quotidianamente, qualunque ne sia lo scopo, potrà confermare che un design esteticamente gradevole ed il corretto funzionamento di tutte le parti rappresentano elementi di fondamentale importanza.

Rendiamo i siti web compatibili con i browser ed i dispositivi più diffusi

Rendiamo i siti web compatibili con i browser ed i dispositivi più diffusi

Assicuriamoci, inoltre, che il nostro sito sia compatibile con i browser più diffusi ed ottimizzato per la ricerca mobile.

 

Ancora una volta i contenuti

Torno nuovamente a parlare dei contenuti, perché

un grande contenuto è una componente essenziale di una esperienza utente che conta.

Dona utilità e rilevanza per i visitatori e può contribuire ad aumentare le prestazioni complessive del nostro sito web.

 

Conclusioni

Se abbiamo il pensiero fisso di ottimizzare il nostro sito web, una volta completati i fondamentali, la direzione che conviene prendere è quella verso il miglioramento della user experience.

I consigli che abbiamo visto possono essere uno spunto per incrementare l’usabilità dei siti web, rendendoli più attraenti ed aumentando la probabilità che le pagine vengano condivise e citate. Di conseguenza otterremo un aumento del traffico entrante e della percentuale degli utenti “affezionati“, ed una riduzione della frequenza di rimbalzo.

La User Experience può far aumentare il traffico e ridurre la frequenza di rimbalzo

La User Experience può far aumentare il traffico e ridurre la frequenza di rimbalzo

 

Loading Facebook Comments ...