Strategia SEO: scopri le mosse vincenti!

La progettazione di una strategia SEO che generi dei risultati soddisfacenti dista diverse lunghezze dalla semplice conoscenza del concetto di SEO. Vediamo qualche suggerimento per chiarirci le idee.

 

La strategia seo ed il business di successo

La strategia seo ed il business di successo

Al giorno d’oggi, tutti sanno cos’è la SEO (Search Engines Optimization) ed il ruolo che essa svolge nel contribuire alla creazione di un business di successo.
Tuttavia, uno degli aspetti che fa davvero la differenza, ma anche che costituisce un grande dispendio in termini di tempo, è proprio lo sviluppo di una buona strategia.

In questo post, vedremo dei semplici concetti che possono contribuire allo sviluppo di una strategia SEO efficace.

 

Impariamo a conoscere il nostro target di riferimento ed il suo comportamento online. Impostiamo degli obiettivi

Strategia SEO: individuare il target di riferimento

Strategia SEO: individuare il target di riferimento

Come tutti sanno, lo scopo della SEO è quello di ottenere un ottimo posizionamento all’interno delle SERP per indirizzare traffico verso un sito web; tuttavia, ciò non ha molto senso se non riusciamo a proporre le nostre pagine web ad un pubblico che non è interessato alle informazioni che contengono.
La prima azione di una strategia SEO, dovrebbe essere sempre l’individuazione del target di riferimento e l’apprendimento del maggior numero di informazioni possibile che lo riguardano (ad esempio i dati demografici, schemi e preferenze di ricerca, ubicazione geografica, ecc.). Un buon modo per ottenere ciò è l’utilizzo di Google Analytics.

Una volta definito il gruppo di utenti al quale rivolgerci, possiamo passare alla definizione degli obiettivi della nostra strategia che lo riguardano. Quali azioni vogliamo che gli utenti compiano sul nostro sito web? Basandoci sulle informazioni raccolte, qual è il metodo più utilizzato per raggiungerlo?

Senza una una chiara lista di obiettivi che riguardano il target giusto, rischiamo di svolgere una enorme quantità di lavoro senza ottenere i risultati desiderati.

 

La ricerca delle parole chiave

Strategia SEO: la ricerca delle parole chiave

Strategia SEO: la ricerca delle parole chiave

Basandoci sull’analisi del pubblico al quale ci rivolgiamo, è necessario eseguire una ricerca delle parole chiave sulle quali verterà la nostra strategia. Decidere a quali keywords mirare (o non mirare affatto) rappresenta una scelta determinante che potrebbe rendere memorabile, o un completo disastro, il nostro “disegno“.

Come possiamo procedere quindi? Consiglio la lettura del post di questo blog dal titolo “Come scegliere le keywords per il posizionamento“, il quale fornisce un metodo pratico efficace per approcciare a questa delicata attività, fornendo anche un file Excel scaricabile da compilare per ottenere la selezione “titolare” tra il ventaglio di potenziali parole chiave.

 

La struttura del sito web e la SEO on-page

La SEO on-page e la struttura del sito

La SEO on-page e la struttura del sito

La SEO on-page è fondamentale per far sì che i motori di ricerca “comprendano” in maniera semplice e rapida i contenuti che mettiamo a disposizione. Il primo passo consiste nel fare in modo che i crowler riescano a scansionare le nostre pagine web trovando immediatamente i contenuti di maggior “valore“; per garantire questo, è necessario assicurarsi che il sito possieda una buona rete di link interni, che siano completamente assenti “broken links” (collegamenti verso risorse non raggiungibili), che il sistema di navigazione tra le pagine sia ottimo, che i contenuti siano unici ed adeguati, e che il tempo di caricamento delle pagine sia più basso possibile.

Strategia SEO: attenzione alle penalizzazioni

Strategia SEO: attenzione alle penalizzazioni

Anche in questo frangente si ripercuoterà la ricerca delle parole chiave vista in precedenza, poiché sarà utile ad ottimizzare i contenuti. Consiglio di creare delle pagine specifiche costruite intorno alle parole chiave di nostro interesse; tale “modus operandi” contribuirà a fornire ai motori di ricerca una chiara comprensione dei contenuti.
Il fatto di voler inserire parole chiave “ovunque“, non farà altro che aumentare la “confusione” (da parte dei motori di ricerca e degli utenti) in merito all’argomento delle pagine del sito web… il risultato è abbastanza ovvio: dal ranking poco invidiabile, alla pessima reputazione, fino ad arrivare a vere e proprie penalizzazioni.

Consiglio: evitiamo assolutamente di esagerare con la SEO! Cerchiamo di creare delle pagine per le persone e non per i motori di ricerca. Dimentichiamoci delle parole chiave finché esprimiamo i concetti.

 

SEO off-page, link building e connessioni

Strategia SEO: l'importanza della link building

Strategia SEO: l’importanza della link building

I link rappresentano uno degli elementi di valutazione di un sito web per stabilire il suo posizionamento nelle pagine dei risultati del motori di ricerca. Proprio per questo motivo, inserire all’interno della nostra strategia SEO un piano di link building è fondamentale per attrarre link inbound verso il nostro sito web.

Qual è il segreto di una link building fiorente? Nessun trucco, ma una sana buona reputazione, cercando di costruire una rete di link in maniera naturale.

Io credo che se si riesce a mantenere l’obiettivo di creare delle risorse utili agli utenti, la link building che ne deriverà sarà di massima qualità.

Chiaramente, tenendo presente i concetti precedenti, più persone conosceranno l’esistenza della nostra realtà, e maggiore sarà la probabilità di ottenere link entranti più velocemente; cerchiamo, quindi, di creare più connessioni possibili nel nostro settore e con il target di destinazione, facendo particolare attenzione all’autorevolezza di chi mette gli occhi sul nostro sito web (più la sorgente del link sarà autorevole, e più il nostro posizionamento ne gioverà).

 

Monitoraggio e tracciamento dei dati e dei risultati

Strategia SEO: monitoraggio e tracciamento

Strategia SEO: monitoraggio e tracciamento

Conoscere ciò che funziona e ciò che non funziona tra le azioni che compiamo è di enorme importanza. Vediamo qualche suggerimento per riuscire a farlo.

  1. Creiamo un account su Google Analytics per poter monitorare il traffico organico su base giornaliera, settimanale e mensile.
  2. Teniamo traccia costantemente delle modifiche migliorative che apportiamo al sito web, in modo da poterne confrontare le date con le statistiche e dedurne l’efficacia.
  3. Utilizziamo dei software o dei servizi online per verificare costantemente il trend del posizionamento delle parole chiave di nostro interesse.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *